Facebook Social Skills Ep. V: ovvero le tre Best Practice per il Social Media Management

Nel quinto episodio di Facebook Social Skills, degli esperti hanno fornito tre semplici ma preziosi trucchi per aiutare i Social Media Marketer a migliorare i loro approcci strategici massimizzando i risultati. A parlare è stata Katie Marylander, Director of Global Social Marketing di GoPro, che ha suggerito tre best practice per migliorare il nostro approccio strategico sui Social Media:

  • Mantenere un calendario editoriale regolare

Pubblicare con una cadenza regolare può mantenere la tua community davvero coinvolta, il che aiuta l’algoritmo a mantenere i tuoi contenuti in cima al feed.

Con questa best practice, l’ospite di Facebook Social Skills ha posto l’accento sull’importanza di un approccio organizzato al Social Media Marketing, a partire dalla definizione del tone of voice, del target e dal Content Management.

Un consiglio che invita tutti a non scoraggiarsi, perché è impossibile aspettarsi di ottenere un’ondata di engagement sin dalle prime pubblicazioni, ma se ti attieni a un calendario editoriale strategico, tutto sarà raggiungibile e soprattutto misurabile.

  • Stabilire obiettivi chiari

A proposito di misurabilità, gli obiettivi vanno allineati in base alle metriche da tenere sotto controllo. Questo perché se ottenere molti like può saziare l’auto compiacimento, molto probabilmente non genererà traffico sul sito. Facendo l’esempio di GoPro:

In azienda la nostra strategia è guidata dagli User Generated Content. È da dove proviene la maggior parte dei nostri contenuti e riguarda praticamente qualsiasi cosa possa essere inquadrata da uno dei nostri prodotti.

 

Li troviamo, li condividiamo e alimentiamo una catena di coinvolgimento che soddisfa tutte le parti della comunicazione. In più è gratis.

Un approccio che segue le stesse regole dell’Influencer Marketing di successo – di cui abbiamo parlato qui – e che mantiene in circolo la cosa più importante da dover avere come priorità in un rapporto tra brand e utenti: l’instaurazione di connessioni profonde a livello personale.

  • Tenere in considerazione gli impatti dei diversi tipi di metriche

Questa best practice va tenuta d’acconto in ogni caso, sia prima che dopo aver seguito Facebook Social Skills. Il perché è piuttosto ovvio: il contenuto è l’unica cosa che consente di stabilire un tipo di connessione e di raggiungere un determinato obiettivo misurabile, ma ogni metrica va considerata nella sua singolarità. Secondo Marylander:

GoPro ha una teoria secondo cui si ottiene una sola azione da un solo consumatore. Quest’unica azione potrebbe essere una visita al sito, un commento o la conclusione di un acquisto.

 

Se ad esempio pubblichi un video che registra 500 visualizzazioni e poi ti concentri sul fatto che hai ricevuto solo 50 like, dovresti invece porre l’attenzione sul fatto che il contenuto ha comunque registrato ben 550 azioni e ognuna rappresenta qualcosa che l’utente ha condiviso con te.

Un approccio simile sottolinea l’importanza che ha la comprensione delle risposte che ricevi dal pubblico e il loro vero significato, andando a scavare nella vera natura delle metriche per capire come ogni elemento porta al successo la tua strategia.

Per avere sempre il meglio delle News, dei Focus e di altra roba forte, UNISCITI ALLA BRAVE NEWSLETTER.

LEGGI ANCHE: Tre semplici strumenti per un efficace Influencer Marketing su Instagram

Author avatar
Francesco Lepore
Persevering researcher of beauty. CEO & Founder di Limelight Media.