Arrivano le chiamate di gruppo di WhatsApp (e sono davvero fighe)

La pandemia ci ha cambiati – o almeno, questo è quello che piace dire alle aziende. Cambiati davvero o no, almeno per quel che riguarda alcune abitudini lo siamo davvero, come il bisogno di rimanere in contatto in maniera più forte con le persone distanti. Motivo per cui sono state create le chiamate di gruppo di WhatsApp, alle quali è possibile accedere anche a conversazione già in corso, sia per restare in linea con la tendenza dei social audio, sia per aiutare le persone a restare unite. Come spiegato dall’azienda:

Le chiamate di gruppo di WhatsApp portano la spontaneità e la facilità delle conversazioni fatte di persona a quelle fatte telematicamente. Questo perché i migliori scambi di parole avvengono quando meno te l’aspetti, motivo per cui anche chi non è stato chiamato per unirsi alla conversazione, può essere aggiunto a chiamata in corso, o abbandonarla i riprenderla.

Se la tua domanda spontanea è “come faranno a mantenere la cosa in linea con le super menate legate alla privacy dei mesi scorsi”, la risposta è che le chiamate di gruppo di WhatsApp saranno limitate ad amici e connessioni di amici, il ché potrebbe essere un ingrediente aggiunto per rendere la funzione ancora più accattivante.

A pensarci su, viene immediatamente da pensare alla praticità che le chiamate di gruppo di WhatsApp possono avere a livello aziendale, avendo come caratteristiche – quasi – le stesse che ha Meet. Ovviamente a fare la differenza è il modo in cui decidi di gestire il tuo gruppo di lavoro, ma al di là dell’ambiente lavorativo, è un’ottima opportunità per entrare direttamente in contatto anche con i clienti di un brand dal lato Costumer Care. Interessante, va detto.

Per avere sempre il meglio delle News, dei Focus e di altra roba forte, UNISCITI ALLA BRAVE NEWSLETTER.

LEGGI ANCHE: L’aggiornamento della privacy di WhatsApp è ufficialmente diventato il male

Author avatar
Francesco Lepore
Persevering researcher of beauty. CEO & Founder di Limelight Media.