In arrivo Campaign Ideas Generator, il nuovo strumento per facilitare le sponsorizzate di Facebook e Instagram

Se vuoi i miei soldi, allora mi devi garantire che li sto spendendo bene. Mark Zuckerberg – o chi per lui – lo sa molto bene, tanto che i nuovi strumenti per le sponsorizzate di Facebook e Instagram si possono oramai identificare con un termine specifico: facilitatori. Il più innovativo sta per essere rilasciato come una bomba nucleare e si chiama Campaign Ideas Generator, ma di cosa si tratta? Facebook lo racconta così:

Campaign Ideas Generator esiste per darti idee per le tue nuove campagne, pre-made assets e risorse che sono specifiche per le esigenze della tua piccola impresa.

Una roba che solo a sentirla suona strana – perché solo tu sai come strutturare al meglio una campagna per il tuo business, specialmente ora che bisogna schivare i cookies manco fossero carboni ardenti – ma guardando la cosa più da vicino ci si accorge che il Campaign Ideas Generator potrebbe non essere solo qualcosa studiato per farti spendere, dissennatamente, del budget. Per iniziare, vai al sito ufficiale del generatore e personalizza in menu orizzontale nella striscia blu.

Campaign Ideas Generator limelightmedia.it

La personalizzazione riguarda il tuo settore/tipo di attività e il periodo dell’anno in cui desideri promuoverla. Ovviamente non ci sono ancora tutte le opzioni che risolvono tutti i problemi, quindi al momento ci si deve accontentare.

Campaign Ideas Generator limelightmedia.it

Una volta selezionati i dettagli che ritieni più attinenti al tuo business, clicca sul bottone magico “Get Campaign Ideas” e aspetta che la ruota della fortuna compia il suo giro. Una volta fatto, Facebook ti fornirà una serie di suggerimenti e piccoli approfondimenti per guidarti nella giusta direzione, che nei tuoi sogni più bagnati vorresti si chiamasse “sponsorizzata a prova di algoritmo”.

Campaign Ideas Generator limelightmedia.it

Gli elenchi dei consigli e le sezioni sono tre: idee per la campagna, dati e approfondimenti e risorse. Il primo delinea una serie di suggerimenti rapidi per stimolare i tuoi pensieri, come nell’esempio riportato in immagine, assembrato selezionando “vendita al dettaglio” come settore e “Natale” come periodo di riferimento.

Ora, i suggerimenti qui presenti forse non sono esattamente i migliori che tu possa copiare e incollare, ma sono degli ottimi spunti su cui iniziare a ricamare qualcosa di più personalizzato e massimizzare il tuo potenziale di vendita. Più interessante è la parte dedicata ai dati e approfondimenti, che come si vede nell’immagine fornisce una serie di spunti in base ai parametri selezionati.

Terzo elemento del Campaign Ideas Generator sono le risorse, che mettono in evidenza casi studio e altri rapporti per aiutarti a creare meglio la tua strategia. A conti fatti, quindi, questi sono degli strumenti sicuramente preziosi se si cercano degli spunti basati su dati reali e per completare il tutto, Facebook ha anche aggiunto quello che lui chiama “Organic Post Pack”, ossia dei modelli di post che puoi utilizzare in pagina.

Tutto questo enorme pacchetto di facilitatori, probabilmente è soprattutto utile per chi sceglie di fare un social media management home made, oppure per chi del mestiere vuole uno spunto in più, ma non può sostituire al 100% ciò che ti può davvero aiutare a fare la differenza: il branding – di fondamentale importanza e da abbinare al mantenimento di uno stile e un approccio coerente. Quindi se qualcuno volesse saltare di gioia lo faccia pure, ma non si illuda di poter contare su strumenti come questo per assistere a un miracolo dall’oggi al domani.

Per avere sempre il meglio delle News, dei Focus e di altra roba forte, UNISCITI ALLA BRAVE NEWSLETTER.

LEGGI ANCHE: I nuovi (e democratici) strumenti per guadagnare con Instagram

Author avatar
Francesco Lepore
Persevering researcher of beauty. CEO & Founder di Limelight Media.