Facebook intensifica la lotta alla disinformazione: saprà quando non leggi le news e te le farà aprire

Per chi come noi ama la tecnologia per il suo potenziale educativo, uniamoci nei festeggiamenti. Sulla falsa riga di Twitter, anche Facebook intensifica la lotta alla disinformazione, aggiungendo un ulteriore banner prima della condivisione degli articoli sul social. La stessa azienda è entrata nel merito della faccenda:

A partire da oggi, stiamo testando un modo per promuovere una condivisione più consapevole delle notizie su Facebook. Se condividi un link relativo a un articolo o delle news, ma che non hai aperto, verrai esortato da un banner ad aprirlo e leggerlo prima di condividerlo con la tua community.

facebook lotta alla disinformazione limelightmedia.it

La strategia di Facebook nella lotta alla disinformazione prevede un prompt che avvisa le persone che stanno per condividere un link che però non hanno mai aperto, correlato da una breve spiegazione sui potenziali problemi che questo approccio crea tra le persone. Ciò, almeno idealmente, dovrebbe portare le persone ad informarsi prima di iniziare a sproloquiare, riducendo la disinformazione tra gli utenti.

A incoraggiare Facebook in questa lotta alla disinformazione sono i dati dello stesso Twitter, che dopo aver adottato questo approccio ha registrato un +40% di apertura dei link condivisi rispetto a prima, il che, se fai un rapido calcolo, ti fa capire quanto può essere utile alla lotta all’analfabetismo funzionale. L’approccio coprirà anche link più vecchi di tre mesi e si unirà agli sforzi dell’algoritmo per capire quanto tempo spendi all’interno di quella data notizia.

 

Per avere sempre il meglio delle News, dei Focus e di altra roba forte, UNISCITI ALLA BRAVE NEWSLETTER.

LEGGI ANCHE: Facebook e Trump divorziano, ma ora sta a noi rifiutare la comunicazione degli estremisti

Author avatar
Francesco Lepore
Persevering researcher of beauty. CEO & Founder di Limelight Media.