Programmare le Stories sarà presto realtà: tutto vero, parola di Facebook

Le cose belle van dette sottovoce, sennò non si avverano. Giusto… ma non è questo il caso, e c’è da perdere il controllo dalla gioia. Con un annuncio ufficiale, Facebook ha decretato il rilascio di nuove funzionalità di Business Suite, tra cui la possibilità di programmare le Stories di Facebook e Instagram, oltre che un nuovo Business Journey nel News Feed.

Ora, sono tutti importanti, ma per una questione di rispetto verso i Social Media Desperate, iniziamo col parlare della funzione che permette di programmare le Stories. La nuova opzione, come si può vedere nell’immagine, consente appunto di comporre le Stories all’interno dell’app, per poi programmarle in date e orari arbitrari. La loro gestione sarà quindi possibile grazie al calendario editoriale di Business Suite.

programmare le stories limelightmedia.itRoba da non credere, hai ragione, se non fosse che potremmo quasi quasi dire che come novità non ci basta. Perché? Il motivo è semplice: programmare le Stories è una manna dal cielo, è ovvio, ma renderlo disponibile solo su Business Suite potrebbe essere limitante, in quanto Creator Studio è da sempre lo strumento più completo e utilizzato per gestire la programmazione dei contenuti.

In ogni caso, non doversi più affidare a terzi per programmare le Stories è quasi una conquista sociale e per avere miglioramenti dovremmo solo attendere i primi aggiornamenti. Non solo, Business Suite si sta allineando a Creator Studio, consentendo di salvare in bozza i post che non sono ancora pronti per la pianificazione e lo consentirà anche con la programmazione delle Stories.

Oltre alla possibilità di programmare le Stories, Facebook sta cercando di aggiungere un nuovo tipo di Business Journey nel News Feed, tramite diversi consigli correlati ai post delle pagine. Come si vede nell’esempio, nel momento in cui l’utente passa il mouse su un post o ci si sofferma abbastanza sopra, sotto i post si evidenziano i contenuti correlati delle pagine. Questo per permettere alle persone di scoprire sin da subito qualcosa di più su questi profili aggiungendoli tra le loro preferenze.

La terza – ma non meno importante – novità riguarda le nuove opzioni pubblicitarie che Facebook sta testando, tra cui:

  • Un nuovo obiettivo chiamato Conversion Leads, che consentirà agli inserzionisti di ottimizzare i lead con maggiori probabilità di conversione. Questo per rendere più redditizi gli annunci lead dal punto di vista funzionale;
  • Un’opzione per convertire i moduli degli annunci in templates di Messenger per seguire i lead;
  • Nuovi Call Ads, che consentiranno agli inserzionisti di inserire un pulsante CTA “Chiama ora” negli annunci.

programmare le stories limelightmedia.itOra, quest’ultima opzione potrebbe non funzionare per i Millennials che sono molto restii ad alzare il telefono per reperire informazioni, ma aumenterà parecchio la tua capacità di connessione con gli utenti che vengono a contatto con le tue interazioni. La carrellata di novità è finita e per una volta possiamo dirlo con certezza: mamma mia Facebook, ci hai fatto proprio godere!

Per avere sempre il meglio delle News, dei Focus e di altra roba forte, UNISCITI ALLA BRAVE NEWSLETTER.

LEGGI ANCHE: Instagram ci permetterà di nascondere i like ai post in maniera arbitraria

Author avatar
Francesco Lepore
Persevering researcher of beauty. CEO & Founder di Limelight Media.