Instagram rilascia il Sensitive Content Control, per aumentare la sicurezza dell’applicazione

La civiltà digitale è più simile a una giungla che a un posto decente. Il gruppo Facebook lo sa molto bene, motivo per cui ha rilasciato una nuova funzione che offre aiuto agli utenti di Instagram se devono limitare i contenuti mostrati nell’app. Si chiama Sensitive Content Control ed è già utilizzabile nell’ultima versione dell’applicazione attraverso il funnel Impostazioni>Account>Sensitive Content Control e permette di scegliere tre opzioni:

  • Consenti: potresti vedere più foto e video che potrebbero essere fastidiosi o offensivi;
  • Limitato (predefinito): potresti vedere alcune foto o video che potrebbero essere sconvolgenti o offensivi;
  • Limita ancora di più: potresti vedere meno foto o video che potrebbero essere fastidiosi o offensivi.

Sensitive Content Control limelightmedia.it

La via di mezzo predefinita è quella preimpostata per tutti, mentre solo i maggiorenni possono selezionare quella meno severa. Questo strumento si va ad aggiungere a quelli che sono già a disposizione su Instagram, basati su parametri specifici sia per quello che vedi nell’esplora che nel feed. Come specificato dall’azienda:

Non permettiamo incitamento all’odio, bullismo e altri contenuti che potrebbero presentare un rischio di danno per le persone. Abbiamo anche regole sul tipo di contenuto che ti mostriamo in sezioni come l’Esplora, che chiamiamo Recommendation Guidelines.

 

Queste linee guida sono state progettate per garantire che non ti vengano mostrati contenuti sensibili provenienti da account che non segui. Puoi pensare ai contenuti sensibili come post che non necessariamente infrangono le nostre regole, ma potrebbero essere potenzialmente irritanti per alcune persone, ad esempio post che possono essere sessualmente allusivi o violenti.

Date le abitudini di consumo dei più giovani su Instagram e la portata che vede ha ora l’applicazione, è importante proteggere il pubblico fin dove può. Il Sensitive Content Control mira ad agire in questo senso e potrebbe addirittura finire per inficiare il tuo approccio di marketing, laddove le tue pubblicazioni potrebbero potenzialmente essere erroneamente identificate come offensive, in base alle categorie sopra indicate. Un’ottima analisi di cosa e come Instagram ritiene contenuto sensibile è leggibile qui.

Per avere sempre il meglio delle News, dei Focus e di altra roba forte, UNISCITI ALLA BRAVE NEWSLETTER.

LEGGI ANCHE: Come funziona l’algoritmo di Instagram nel 2021, una volta per tutte

Author avatar
Francesco Lepore
Persevering researcher of beauty. CEO & Founder di Limelight Media.