I Trend Topic di Twitter ricominciano a premiare l’intrattenimento

L’argomento che segue ci sta parecchio a cuore, perché mette piede in una zona d’ombra del social media marketing. Con lo stato attuale della campagna vaccinale, le persone stanno tornando a dedicarsi alle cose di cui sentivano di più la mancanza, come andare al cinema e agli eventi dal vivo. Abitudini, queste, che si riflettono immediatamente sull’indicizzazione dei trend topic di Twitter, specialmente per quanto riguarda il settore dell’intrattenimento.

Per approssimare una cifra, si è riscontrata una pubblicazione oraria di quasi 100 mila tweet riguardanti topic sul mondo dell’intrattenimento, il che rinvigorisce la fiducia di produttori e distributori del mondo televisivo e cinematografico, oltre che quello degli eventi dal vivo. Un riscontro diretto, i trend topic di Twitter, su ciò che la massa – sottolineiamo bene: LA MASSA – metabolizza, ed è qui che entriamo in quella che abbiamo precedentemente descritto come “zona d’ombra”, ma ne parleremo dopo averti dato il tempo di leggere la seguente infografica contenente i dati dello studio di Twitter – consultabile anche qui.

trend topic twitter limelightmedia.it

Ora, se sei a questo punto dell’articolo non solo perché hai finito di leggere l’infografica, ma perché ti interessa sapere cosa intendiamo per “zona d’ombra”, te ne siamo grati. Entriamo subito nel merito della questione. I trend topic di Twitter non rappresentano mai il pensiero razionale delle persone in quanto singoli individui, perché, ricalcando la Gestaldt, “il tutto è diverso dalla somma delle singole parti”, considerando le opinioni razionali come singole parti in gioco.

Ci scusiamo per il linguaggio forse troppo accademico, ma crediamo valga la pena continuare su questa falsa riga, perché sebbene i dati siano incoraggianti per quanto riguarda il marketing – e quindi quella materia che si basa su delle leve inconsce dai tratti piuttosto generici della massa – dall’altra parte devono ricordarci che ciò che ci è utile per le analisi di mercato, al contempo non può esserlo per comprendere davvero le persone, specialmente per quanto riguarda il settore dell’intrattenimento.

Vorremmo quindi supporre che i trend topic di Twitter non ci possono aiutare per capire quale film/serie tv/album musicale è davvero piaciuto alla gente? Possono certamente, sono dati e come tali rappresentano un insieme di punti da inserire all’interno di un grafico su cui creare una proiezione di mercato, e quindi fondamentali; ciò su cui vogliamo focalizzare la tua attenzione è un elemento costante della psicologia di massa di Twitter relativa all’intrattenimento, con un esempio lampante un po’ più lontano nel passato.

Si tratta di un settore che più di ogni altro – perfino prima della politica – riesce a polarizzare le persone, perché dal 2017 a oggi è il calderone mediatico all’interno del quale sono state rimestate le più disparate ideologie con applicazioni drastiche, dal Time’s Up al #MeToo agli Oscar So White; tutte rivendicazioni legittime della parità di diritti, ma che hanno sfruttato i personaggi pubblici per innestare reazioni di massa nei confronti dei prodotti artistici e dei loro fautori, al punto da condizionarne le politiche di produzione.

Una zona d’ombra, appunto, perché leggere i dati sui trend topic di Twitter oggi, con quello che è sta continuando a succedere al mondo dell’intrattenimento SOPRATTUTTO per colpa degli utenti cinguettanti, sarà anche un ottimo dato di mercato nel complesso, ma potrebbe non essere quello più veritiero su ciò che pensa e desidera il singolo consumatore a differenza della massa, che su Twitter ha le stesse caratteristiche dell’Idra di Lerna.

Quindi, caro Limelight Media, fammi capire: per te la questione è puramente etica e morale, o la polemica arriva da qualche parte in termini di strumenti che io posso utilizzare per una strategia di contenuti? La risposta dipende da te che stai leggendo, perché se è vero che un articolo di questo tipo non ha una conclusione vera e propria, la domanda alla quale vogliamo portarti è: “mi posso fidare dei trend topic di Twitter sull’intrattenimento, utilizzarli come base per una strategia di marketing, quando questi sono condizionati da agenti etici e morali che influenzano in modo assolutamente non imparziale ciò che io stesso ascolterò/guarderò?”. Da parte nostra, anche per questioni di esperienza, la risposta è secca: NO.

Per avere sempre il meglio delle News, dei Focus e di altra roba forte, UNISCITI ALLA BRAVE NEWSLETTER.

LEGGI ANCHE: La spunta blu di Twitter non è più un lontano ricordo

Author avatar
Francesco Lepore
Persevering researcher of beauty. CEO & Founder di Limelight Media.